Forniture per microdosaggio

Se si vuole usare il microdosaggio, è meglio optare per sostanze essiccate. Questo permette di lavorare con molta precisione, il che è importante. In questo articolo puoi leggere cosa ti serve per il microdosaggio, dalla quantità di funghi o tartufi alle capsule con cui prendere le tue microdosi.

Di cosa avete bisogno per il microdosaggio?

Gli psichedelici più comuni usati per il microdosaggio sono i funghi magici e i tartufi. Puoi usarli freschi, ma essiccati ti permettono di lavorare con più precisione. Allora puoi essere sicuro che stai ricevendo una dose uguale di farmaco ogni volta. Stiamo ovviamente parlando della psilocybe, la sostanza che (in quantità normali) ha un effetto di alterazione mentale. Con il microdosaggio, stai ingerendo una quantità così piccola che noterai i benefici, ma non avrà un impatto negativo sul tuo funzionamento.

Il minimo che ti serve sono i funghi magici o i tartufi. Scegliere l’uno o l’altro è una scelta personale. Entrambi contengono psilocibina, ma i funghi magici hanno un effetto più forte. Avrete anche bisogno di:

  • Scala accurata (fino a 1/10 di grammo)
  • Ventilatore
  • Macina caffè o macinino (per macinare)
  • Capsule per il dosaggio

Microdosaggio con i tartufi

I tartufi fanno parte della rete di micelio dei funghi magici. Sono pezzi induriti di questo micelio, che contengono anche psilocibina. Ci sono diversi tipi di funghi magici che producono tartufi. Se non reagisci bene a una specie, puoi sempre optare per un’altra.

Una microdose di tartufi magici:

Tartufi secchi: da 0,2 a 1 grammo

Tartufi freschi: da 0,5 a 2 grammi

Si può microdosare con tartufi freschi, ma lo svantaggio è che non rimangono buoni per molto tempo. I tartufi secchi hanno il vantaggio di conservarsi a lungo in un barattolo o contenitore sigillato. Ed è più facile da dosare con precisione. Ogni tartufo può contenere una quantità diversa di psilocibina. Se li macini e li mescoli, otterrai sempre una forza costante.

Essiccazione dei tartufi

Se volete asciugare i tartufi, procedete come segue: Tagliare i tartufi a fette sottili. In questo modo i tartufi si asciugano più velocemente e questo è importante per prevenire la muffa. Mettete un canovaccio pulito sulla vostra superficie di lavoro e lasciateli asciugare su di esso. Si può usare un ventilatore, ma non è necessario. Fate attenzione quando usate una fonte di calore: la psilocibina perde la sua potenza a partire da una temperatura di 225 gradi. Se volete usare un forno, non impostatelo a più di 40 gradi. Non lasciate asciugare i tartufi al sole, questo causerà anche una perdita di sostanze attive.

Lasciare asciugare i tartufi fino a quando non sono asciutti. Solo allora tutta l’umidità sarà sparita. Questo richiederà almeno tre giorni. Ora usate un macinino da caffè o un macinino per macinare i tartufi secchi. Ora è il momento di misurare la tua microdose. Prendi la bilancia e usa le capsule per mettere la polvere. In media si può assumere una dose che si trova tra 0,2 e 0,8 grammi.

Compilare le proprie microdosi è un bel po’ di lavoro. Se non avete il tempo o la voglia, i tartufi microdosatori ve lo rendono facile. Una confezione contiene 6 microdosi di tartufi magici, preconfezionati e pronti all’uso. Non devi preoccuparti.

Oltre ai funghi magici e ai tartufi ci sono altre sostanze che possono essere usate per il microdosaggio, come l’iboga, l’LSD e la mescalina. Tuttavia, questi sono usati meno frequentemente, ma il principio è lo stesso.