L'influenza del microdosaggio sulle funzioni cognitive

Come influisce il microdosaggio sulle funzioni cognitive? Molte persone sono positive sugli effetti del microdosaggio. Può influenzare molte aree diverse, emotivamente e fisicamente, così come le vostre funzioni cognitive.

Questo comporta l’assunzione di piccole quantità di una droga psichedelica, come funghi magici, tartufi o LSD. Queste minuscole quantità non hanno effetti di alterazione della mente. Tuttavia, le persone indicano che notano un’influenza positiva. In questo testo discuteremo l’impatto del microdosaggio sulle funzioni cognitive.

Cosa sono le funzioni cognitive?

Il microdosaggio può influenzare il tuo funzionamento cognitivo in diversi modi. Per funzioni e abilità cognitive intendiamo:

  • Memoria
  • Registrazione ed elaborazione delle informazioni
  • Usare la lingua
  • Risoluzione dei problemi
  • Ragionamento
  • Matematica
  • Concentrato
  • Fare piani
  • Capacità di orientamento
  • Immaginazione

Studi sul microdosaggio

Harriet de Wit è una psicologa sperimentale all’Università di Chicago. È una delle prime scienziate che si è presa la briga di ricercare gli effetti del microdosaggio. Attualmente sta conducendo uno dei primi studi in doppio cieco sull’influenza delle microdosi di LSD sul benessere emotivo delle persone che hanno un umore depresso. Vorrebbe scoprire se il microdosaggio è solo una montatura o se c’è dell’altro. Tuttavia, lo studio non è ancora completo e i dati non sono ancora disponibili.

Il neuroscienziato chimico David Olson sta studiando il effetti di psichedelici nei ratti all’Università della California. Ha dato ai ratti una microdose di DMT (la stessa sostanza psichedelica che si trova nell’Ayahuasca). Sono stati trattati per due settimane per vedere, tra l’altro, l’effetto sulle loro funzioni cognitive. I test sono stati fatti durante i due giorni di riposo tra le dosi. Lo studio ha mostrato che nelle aree della cognizione e del comportamento sociale, non si sono viste limitazioni o miglioramenti. Questo è sorprendente perché contraddice le esperienze degli utenti.

Un altro team di ricerca hanno raccolto i dati di centinaia di partecipanti che avevano reclutato tramite Reddit. I partecipanti hanno dovuto completare un questionario molto completo, che copriva nove aree come la personalità, la salute mentale e il benessere. Ogni giorno hanno annotato come si sentivano e se avevano preso una microdose. Alla fine di un periodo di sei settimane, hanno completato nuovamente lo stesso test.

I dati hanno mostrato che i partecipanti hanno ottenuto punteggi migliori del normale nei giorni in cui hanno fatto la microdose. Questo era evidente in una varietà di aree, compresa la cognizione (concentrazione e produttività). Si è notato che soprattutto in queste due aree, c’è stato ancora un miglioramento nei giorni successivi, cioè nei giorni in cui non hanno preso la microdose. Questo è coerente con i rapporti che l’effetto del microdosaggio dura per diversi giorni.

Ricerca nei Paesi Bassi sull'influenza del microdosaggio

La ricerca sul microdosaggio è in corso anche nei Paesi Bassi. All’Università di Leiden, Luisa Prochazkova sta conducendo uno studio sul microdosaggio: Esplorare l’effetto del microdosaggio di psichedelici sulla creatività in un ambiente naturale open-label. Il rapporto è stato pubblicato nel 2018.

Durante lo studio, Prochazkova e i suoi colleghi hanno voluto indagare come una microdose di tartufi secchi avrebbe influenzato le funzioni cognitive di 36 partecipanti. È il primo studio che indaga l’effetto di piccole quantità di psichedelici su tre aree cognitive: pensiero convergente (pensiero sistematico, focalizzato su una soluzione, fare una scelta consapevole), pensiero divergente (pensiero creativo, in modo spontaneo e non lineare) e intelligenza fluida (pensiero flessibile, ragionamento logico, problem solving in situazioni nuove).

Prochazkova e i suoi colleghi hanno riferito che i risultati sembrano indicare un effetto positivo. Il consumo di una microdose aiuta i partecipanti a pensare fuori dagli schemi, dicono. Questo supporta l’ipotesi che il microdosaggio migliori il pensiero divergente. Ma anche il pensiero convergente era migliorato. L’intelligenza fluida non sembra essere influenzata dal microdosaggio.

Sulla base di questi dati iniziali, gli studi sembrano confermare che il microdosaggio di psichedelici può essere utilizzato per sostenere le vostre capacità cognitive. Si spera che vengano fatti più studi per avere più chiaro quale sia l’effetto sulla nostra capacità di pensare.