Funghi sul kit di coltivazione dei funghi: cosa fare?

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Reddit

La formazione di muffa sui funghi è sempre da evitare. Qualsiasi fungo può bloccare la crescita dei funghi e rovinare il raccolto. Come si possono prevenire i funghi e cosa si può fare in caso di fastidio? In questo blog ci occupiamo di questo aspetto, in modo che abbiate le migliori possibilità di ottenere un buon raccolto.

Cosa sono i funghi?

I funghi sono microrganismi che possono crescere quasi ovunque in presenza di umidità e ossigeno. Il fatto sorprendente è che i funghi magici sono anche un tipo di fungo. In questo caso, però, ci riferiamo a un altro tipo di fungo. Eppure hanno delle somiglianze, in quanto anche i funghi che possono essere infestanti per i vostri funghi si riproducono tramite spore.

Queste tracce possono viaggiare a lungo nell’aria e sono molto robuste. Possono sopravvivere in condizioni estreme. Di conseguenza, la diffusione dei funghi richiede poco sforzo. I funghi (compresi i funghi) crescono su materiale organico. Ciò significa che funghi come l’Aspergillus e la muffa verde possono infettare il substrato dei funghi. Il substrato costituisce quindi una fonte di cibo per i funghi.

Quando il fungo si diffonde, consuma le sostanze nutritive dei funghi e ne inibisce la crescita. Questo può persino impedire la formazione dei corpi fruttiferi. Le muffe sono quindi un problema serio sia per i coltivatori domestici che per i coltivatori professionisti.

Gli effetti dei funghi sul kit di coltivazione dei funghi

Perché le muffe sono un problema così grave? Quando si notano i primi segni di muffa sul kit di coltivazione dei funghi, è il momento di intervenire. In effetti, questa contaminazione può essere dannosa per i funghi.

1. Disturbo del gusto

Se il fungo non è dannoso per la salute, si possono comunque mangiare funghi contaminati. Tuttavia, non avranno più un buon sapore.

2. Aspetto

Anche l’aspetto dei funghi ne risente. I cappelli e i gambi si scoloriscono, assumendo una colorazione innaturale verde, nera o blu. Anche la crescita può essere interrotta, dando loro un aspetto deforme.

3. Funghi sul kit di coltivazione dei funghi: raccolto scarso

Un’infezione da fungo può portare a una minore resa del vostro kit di coltivazione di funghi. La crescita è così stentata che si raccoglieranno meno funghi.

4. Infezione ripetuta

È importante affrontare correttamente un’infezione fungina. Poiché le muffe sono molto resistenti e le spore possono sopravvivere a lungo, si può incorrere in infezioni ripetute.

5. Rischi per la salute

I funghi possono essere tossici per l’uomo e causare reazioni allergiche. Questo può farvi ammalare molto. Si sconsiglia pertanto di consumare funghi ammuffiti.

Quali tipi di funghi si trovano nel kit per la coltivazione dei funghi?

Esiste un gran numero di tipi di funghi diversi che si possono trovare in un kit per la coltivazione dei funghi. Ecco i più comuni:

Fungo della ragnatela

Se si nota una muffa morbida, simile a una ragnatela, sulle pareti del kit di coltivazione e sui funghi stessi, si tratta di muffa a ragnatela o muffa del Datcylium. Il fungo può crescere molto rapidamente: nel giro di un giorno o due i funghi e il kit di coltivazione possono essere completamente ricoperti. Il fungo dell’alga ragno è spesso difficile da riconoscere, soprattutto per i principianti, perché il suo colore assomiglia al micelio. L’umidità elevata favorisce la crescita del fungo della ragnatela.

Muffa nera

La muffa nera, nota anche come Aspergillus niger, può comparire su piante e funghi. Esiste anche una variante gialla e una verde. Questo fungo produce micotossine nocive (ocratossina A e patulina), che possono causare gravi reazioni allergiche se inalate o mangiate.

Il fungo inizia come un’infezione bianca o giallastra e poi diventa nero con la produzione di spore. Le colonie hanno un aspetto soffice e una consistenza polverosa. È bene prestare molta attenzione a una possibile infezione a causa dei rischi per la salute. L’Aspergillus ama le temperature più alte, quindi assicuratevi che la temperatura nel kit di coltura non diventi troppo alta.

Marciume umido

Il marciume umido si forma facilmente nei vasi con cereali utilizzati come substrato. Il fungo può talvolta sopravvivere alla sterilizzazione. Se il terreno di coltura è infettato da marciume umido (detto anche marciume acido), si forma una melma maleodorante e grigiastra. La grana sembra umida.

Fungo rosa

Il nome scientifico del fungo rosa è Neurospora. Ama crescere sui cereali, ma l’infezione può avvenire ovunque in natura. Il fungo si riconosce per il colore caratteristico, la consistenza polverosa e il profilo piuttosto piatto. La muffa rosa è difficile da rimuovere. Se avete trovato questo fungo nel vostro kit di coltivazione, non c’è altro da fare che distruggerlo immediatamente e pulire a fondo l’ambiente.

Muffa verde

Un’infezione da muffa verde (Trichoderma harzianum) causa un marciume molle nei funghi. Il fungo produce spore verdi e ricopre il kit di coltivazione e i funghi con un micelio bianco. L’infezione è spesso causata dalla scarsa igiene e dalle mosche.

Prevenzione dei funghi nel kit di coltivazione dei funghi

L’ideale, ovviamente, è evitare che il kit di coltivazione venga infettato da funghi. La cosa più importante da ricordare è lavorare nel modo più igienico possibile. Sterilizzando gli strumenti e l’ambiente, è possibile combattere i microrganismi, evitando che le spore si diffondano.

Assicuratevi quindi di pulire gli utensili con l’alcol o in pentola a pressione. A temperature superiori a 121 gradi, si possono uccidere microrganismi come le muffe.

È importante anche prestare attenzione all’umidità. I funghi assorbono l’umidità attraverso le loro pareti cellulari, consentendo una buona crescita e prevenendo la disidratazione. Ma se l’umidità è troppo alta, il kit di coltivazione diventa un luogo attraente per i funghi. Un’umidità dell’80-90% è ideale per i funghi, ma impedisce la formazione di muffe.

Lavorando con attenzione, quindi, potrete evitare di soffrire di funghi nel vostro kit di coltivazione di funghi. Ma cosa fare se si notano macchie di muffa? Se si interviene tempestivamente, si può sperare di evitare che il fungo si diffonda. Tenete quindi sotto controllo il vostro kit di coltivazione. Prima si individua l’infezione, maggiori sono le possibilità di prevenire un peggioramento. Vedete macchie sfocate, scolorimento o muco? Allora probabilmente si tratta di un fungo.

Quindi rimuovere immediatamente la macchia infetta. È quindi possibile disinfettare il punto in cui si trovava il fungo con acqua ossigenata. Assicuratevi anche di controllare se l’umidità o la temperatura nel kit di coltivazione sono corrette. Con questo igro e termometro è possibile tenere sotto controllo la situazione. In questo modo è possibile prevenire la formazione di nuovi funghi.

Condivisione sociale

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Reddit

Helaas u dient 18 jaar of ouder te zijn om deze website te mogen bezoeken.

Valido dal 20 maggio al 27 maggio.

Risparmia sul tuo acquisto oggi stesso!

10%
SPENTO

Usa il codice qui sotto al momento del checkout per ricevere uno sconto del 10% sul tuo ordine.

Purtroppo per visitare questo sito web è necessario avere almeno 18 anni.

Per visitare questo sito web è necessario avere almeno 18 anni.

Hai 18 anni o più?

Purtroppo per visitare questo sito web è necessario avere almeno 18 anni.