5 idee sbagliate sul microdosaggio

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Reddit
Donna stanca seduta sul divano con il pc, massaggiando il collo

Microdosaggio e salute

Il microdosaggio consente di lavorare sulla propria salute e può avere risultati molto positivi. Alcuni notano un miglioramento dell’energia, altri dell’umore. Ma può capitare di non accorgersene o di scoprire che non funziona a sufficienza. Uno dei problemi è che ci sono alcune idee sbagliate persistenti sul microdosaggio. Questo crea enormi aspettative, come ad esempio quella di notare un effetto immediato o di essere completamente sollevati dai sintomi. Se si vuole fare una microdose, è bene adeguare le proprie aspettative. Leggete qui le 5 idee sbagliate più comuni sul microdosaggio.

Donna d'affari stressata che lavora da casa al laptop e ha mal di testa

Errore 1: non si sente subito che sta funzionando

Alcune persone che fanno microdosi hanno l’idea che una microdose inizi a funzionare solo dopo diverse settimane di assunzione. Ma questo non è vero. Quando si assume la prima dose, si avverte l’effetto della psilocibina nel giro di poche ore. Non preoccupatevi, non sperimenterete alcun trip o effetto pesante, la dose è troppo piccola per questo. Non stiamo dicendo che i disturbi o le depressioni spariranno come neve al sole dopo l’assunzione di una sola dose, questo richiede tempo. È estremamente importante effettuare microdosi per un periodo di tempo più lungo, in modo che la mente abbia il tempo di cambiare. È molto importante osservarsi durante il trattamento e, se necessario, annotare i sottili cambiamenti mentali (diario del microdosaggio). Dopo tutto, alla fine del trattamento volete poter dire esattamente quali cambiamenti vi hanno portato i tartufi per microdosaggio.

Sfondo psichedelico

Equivoco n. 2: il microdosaggio non fa venire i brividi

Il microdosaggio non dovrebbe farvi venire il trip. Tuttavia, ciò non è da escludere, soprattutto se si compone la propria dose, ad esempio, da funghi o tartufi coltivati in proprio e non si utilizza una bilancia precisa. Per il microdosaggio è sufficiente un decimo della dose normale. Ciò significa che si assume solo 1 grammo di funghi o tartufi secchi. Se si assume una quantità eccessiva, si può iniziare a inciampare. Alcune persone sono anche più sensibili di quanto si aspettino di essere, il che può essere un motivo per avvertire gli effetti allucinatori. Se volete microdosare in modo sicuro e semplice, utilizzate i tartufi biologici Microdosing XP. Sono preconfezionati in comode microdosi da un grammo per un uso immediato.

Equivoco 3: non devo più fare nulla da solo

Uno dei motivi principali per cui il microdosaggio a volte non funziona come ci si aspetta è che le persone pensano che risolverà tutto per loro. Prendete la microdose e tutti i vostri problemi sono finiti. Ma qualunque sia la vostra lamentela, dovrete lavorarci da soli. Ad esempio, la timidezza non sparirà da sola se non si cerca di approfondire il proprio comportamento e i propri pensieri. Il microdosaggio è uno strumento potente, ma bisogna sfruttare la spinta che ci dà per andare avanti. Quindi tenete un diario, provate la meditazione o la mindfulness e aumentate la comprensione di voi stessi.

MENTE POSITIVA VITA POSITIVA

Equivoco 4: il microdosaggio produce sempre effetti positivi

Il microdosaggio è sottile, è vero, ma gli effetti non sono positivi per tutti. La psilocibina (o l’ayahuasca o la mescalina o qualsiasi cosa usiate) può anche amplificare i problemi con cui state lottando. La sostanza assunta funziona come una torcia e fa luce sui disturbi. In questo modo si ha una maggiore consapevolezza dei propri problemi e si sa dove si trova la sfida. Non è sempre facile, perché i sentimenti che si possono liberare possono essere molto intensi. Ma vi dà gli strumenti per mettervi al lavoro. Attenzione però. Se le sensazioni o i disturbi sono troppo forti, si può provare a ridurre la dose o a interrompere temporaneamente il microdosaggio. A volte questo può aiutarci a fare un passo avanti.

Feedback molto positivo. Esperienza cliente (CX) sorprendente.

Equivoco 5: il microdosaggio funziona sempre allo stesso modo

Il microdosaggio aiuta a gestire lo stress una settimana, ma la settimana successiva ci si sente improvvisamente di nuovo agitati? Forse vi chiedete se il microdosaggio non funziona sempre allo stesso modo? Questa è una delle idee sbagliate sul microdosaggio: che debba avere sempre lo stesso effetto. Tuttavia, siete una persona unica e ciò che sperimentate varia di giorno in giorno. Anche le vostre reazioni e le vostre emozioni sono diverse. Il microdosaggio funziona come una lente e può ingrandire i sentimenti. Una settimana potreste seguire il flusso più agevolmente di quella successiva. Ma questo è dovuto al microdosaggio o alle persone? Se avete trovato la dose giusta, il microdosaggio farà il suo dovere. Sfruttate questo supporto e immergetevi nel vostro mondo interiore per scoprire cosa sta succedendo. Che cosa vi dicono le vostre emozioni, con che cosa state lottando? C’è così tanto da imparare e il microdosaggio può essere il vostro insegnante che vi aiuterà ad acquisire maggiore consapevolezza.

Se avete intenzione di fare una microdose, siate consapevoli delle vostre aspettative e poi lasciatele andare. Affrontate il microdosaggio con mente aperta, in modo da poterne accertare gli effetti (sottili) nel modo più oggettivo possibile. Se volete saperne di più, abbiamo elencato molte informazioni sul microdosaggio, come i benefici, i metodi e le applicazioni mediche.

Condivisione sociale

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Reddit

Select a Pickup Point

Questo sito web utilizza i cookie per garantire che tu abbia la migliore esperienza sul nostro sito web.