Microdosaggio per la sindrome premestruale

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Reddit

Sindrome premestruale: la sindrome premestruale può provocare una serie di sintomi.

Irritabilità, crisi di pianto, umore depresso e nervosismo, la sindrome premestruale può farvi sentire non proprio voi stesse. E la cosa fastidiosa è che questo si ripresenta ogni mese. La sindrome premestruale porta con sé una serie di sintomi che possono avere un impatto sia fisico che mentale. Il trattamento non è semplice e se qualcosa viene prescritto, sono gli antidepressivi. Anche questo non è sempre ciò che si vuole. Il microdosaggio di tartufi può essere un modo per affrontare in modo naturale i sintomi della sindrome premestruale.

Incasinato ogni mese dalla sindrome premestruale

Gli uomini e le donne non presentano differenze sostanziali, almeno per quanto riguarda le nostre capacità. Fisicamente, però, c’è qualche differenza e questo è evidente già dal ciclo mensile di una donna. Ogni mese (a volte un po’ più o meno spesso) tornano le mestruazioni. Purtroppo, alcune donne soffrono anche di sindrome premestruale (PMS) nelle settimane che precedono le mestruazioni.

Non è esattamente chiaro quali siano le cause della sindrome premestruale. Gli studi sui livelli ormonali nelle donne con sindrome premestruale dimostrano che non è possibile riscontrare anomalie ormonali. Ciononostante, non si possono negare i sintomi che si manifestano da una a due settimane prima dell’inizio delle mestruazioni. Le donne con sindrome premestruale possono soffrire di:

  • Irritabilità, rabbia
  • Piangere
  • Depressione
  • Sbalzi d’umore
  • Problemi di concentrazione
  • Stanchezza, mancanza di energia
  • Paura
  • Cambiamenti nell’appetito (in particolare desiderio di certi tipi di cibo, abbuffate)
  • Sensazione che tutto sia troppo
  • Maggiori conflitti con la famiglia o i colleghi
  • Seno gonfio
  • Mal di testa
  • Dolori articolari
  • Problemi di sonno

Anche se ad alcuni non sembra una cosa troppo grave, i sintomi della sindrome premestruale possono davvero causare problemi. Quando si soffre di sindrome premestruale, ci si sente completamente fuori forma, non ci si sente se stessi e i sintomi possono interferire con la vita lavorativa e personale. La tristezza, l’irritabilità, gli sbalzi d’umore e gli attacchi d’ansia possono rendere i rapporti tesi.

Purtroppo la sindrome premestruale non può ancora essere trattata in modo adeguato. Nelle forme gravi, gli SSRI (antidepressivi) sono ancora talvolta prescritti. Questi possono essere d’aiuto per i sintomi psicologici. Ma gli svantaggi degli antidepressivi sono che ci vuole molto tempo per trovare la dose giusta, possono avere effetti collaterali spiacevoli e può essere difficile smettere di usarli. Il microdosaggio può essere una buona alternativa: è un rimedio naturale che ha pochi effetti collaterali e può dare molto sollievo.

Cos'è il microdosaggio per la sindrome premestruale

Quando si prende in considerazione il microdosaggio, è bene capire cosa comporta. Per microdosaggio si intende l’assunzione di una dose molto ridotta di una droga che altera la mente. I tartufi e i funghi magici sono i più comunemente usati per questo scopo, ma è possibile anche con l’LSD e altre sostanze. Poiché se ne assume una dose molto piccola (un decimo della dose normale), non si verificano allucinazioni. Ma c’è un effetto sottile sui sintomi.

Esistono diversi modi per effettuare le microdosi. La maggior parte delle persone utilizza il protocollo Fadiman, che prevede l’assunzione di una dose un giorno e poi niente per due giorni. L’alternanza evita la tolleranza, quando l’organismo si abitua alle sostanze assunte al punto da ridurne l’effetto. Di seguito è possibile approfondire gli effetti del microdosaggio sui sintomi della sindrome premestruale.

Disturbi mentali

Quando si chiede alle donne affette da sindrome premestruale cosa le preoccupa di più, spesso vengono citati i sintomi mentali ed emotivi. Alcune donne, in particolare, si sentono molto irritate, si arrabbiano facilmente e si sentono impotenti. Altre donne sono depresse, si sentono disperate, piangono facilmente e sono ansiose. Questi sintomi sembrano indicare uno squilibrio del sistema della serotonina. Questo è anche il motivo per cui gli SSRI vengono spesso prescritti.

Tuttavia, anche la psilocibina contenuta nei tartufi e nei funghi magici può influire sul sistema della serotonina, ma con un funzionamento leggermente diverso. La psilocibina si lega ai recettori della serotonina nel cervello. Questo fa sì che il cervello pensi che sia presente una quantità maggiore di questo neurotrasmettitore rispetto alla realtà. In questo modo la psilocibina svolge la stessa funzione della serotonina.

Le donne che normalmente soffrono di sindrome premestruale scoprono di dormire meglio, di avere più energia e di sentirsi meno depresse quando assumono la microdose. Inoltre, la psilocibina riduce l’attività delle parti del cervello responsabili delle reazioni ansiose. In questo modo ci si sente più tranquilli, meno irritabili e meno ansiosi.

Perché scegliere il microdosaggio come trattamento per la sindrome premestruale, invece degli SSRI? Il microdosaggio presenta diversi vantaggi. In primo luogo, l’effetto si nota più rapidamente. La maggior parte delle donne nota i benefici del microdosaggio già dalla prima settimana, mentre possono essere necessari mesi per sapere se gli SSRI aiutano i sintomi. È inoltre possibile dosare in modo più flessibile con il microdosaggio. Si può prendere ogni volta che se ne ha bisogno. Con gli SSRI non si può fare, bisogna continuare a prenderli continuamente.

Microdosaggio per i sintomi fisici della sindrome premestruale

Durante le settimane della sindrome premestruale si può anche soffrire di sintomi fisici. I disturbi più comuni sono crampi, dolori muscolari e mal di testa. Naturalmente è possibile assumere un antidolorifico, ma anche il microdosaggio di tartufo può essere utile. A basse dosi, la psilocibina ha un effetto vasocostrittore. In questo modo il flusso di sangue diminuisce e può alleviare il mal di testa e inibire l’infiammazione.

Un effetto collaterale di ciò è che il microdosaggio può causare un leggero aumento della pressione sanguigna. Alcune donne soffrono di pressione bassa durante la sindrome premestruale. Questo provoca a sua volta sintomi quali sensazione di testa leggera, vertigini e nausea. Quindi gli effetti vasocostrittivi della psilocibina possono anche ridurre questi sintomi.

Attraversare serenamente il ciclo mestruale

Le mestruazioni di per sé non sono divertenti per molte donne, ma la sindrome premestruale aumenta la tensione del corpo e della mente. È bello sapere che esiste un modo naturale per superare il ciclo mestruale in modo più semplice e con meno sintomi. Il microdosaggio di tartufo può aiutare ad alleviare i sintomi, sia mentali che fisici. Se volete provare voi stessi, date un’occhiata ai nostri tartufi organici da microdosaggio di Microdosing XP, Mondo o McMicrodose nel nostro negozio online.

Condivisione sociale

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Reddit

Select a Pickup Point

Questo sito web utilizza i cookie per garantire che tu abbia la migliore esperienza sul nostro sito web.