Monitoraggio del microdosaggio: seguire i propri progressi

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Reddit

Perché è importante monitorare il regime di microdosaggio?

Quando si utilizza il microdosaggio per la propria salute, si potrebbe voler conoscere i propri progressi. Se si fa una microdose per lo stress, per il mal di testa o per l’ansia, come si può scoprire se è utile? È possibile farlo con il monitoraggio del microdosaggio, un modo per ottenere maggiori informazioni sul proprio percorso di microdosaggio. Scoprite come funziona il monitoraggio del microdosaggio, come applicarlo e quali sono i benefici in questo blog.

Perché applicare il tracciamento del microdosaggio?

Si microdosano i tartufi per la salute o il benessere. Forse volete essere in grado di gestire meglio lo stress, forse soffrite di dolore cronico o dormite male. Qualunque cosa sia, alla fine si vuole modificare la situazione con il microdosaggio. Il microdosaggio può potenzialmente aiutare, ma poiché i cambiamenti sono spesso impercettibili e si verificano in un lungo periodo di tempo, possono essere difficili da osservare. Forse si stanno solo trascurando gli effetti positivi.

Con il monitoraggio del microdosaggio, si ha un modo per raccogliere informazioni. Si tiene traccia di queste informazioni assegnando un punteggio a diverse categorie, ad esempio il sonno o lo stress provato. Con questo tipo di punteggi, è possibile creare un grafico o una tabella. In questo modo è possibile rendere molto più visibili i progressi del microdosaggio. C’è quindi una grande differenza tra tracciare e tenere un diario. In un diario si descrive la propria esperienza, si riflette. Funziona in modo più terapeutico, è uno sfogo emotivo. Il tracking ha lo scopo di mostrare in numeri i vostri progressi. Naturalmente, è possibile utilizzare entrambi i modi.

I 4 vantaggi del monitoraggio del microdosaggio

1. Vi aiuta nella preparazione

Quando inizierete a monitorare i vostri progressi, vi soffermerete anche su quale sarà il vostro obiettivo con il microdosaggio. Dovrete quindi iniziare ad articolare questo concetto. A questo scopo, potete fissare un obiettivo o un proposito per il quale volete lavorare. Questo può essere potente e darvi la motivazione per fare sul serio con il microdosaggio. E vi dà la forza di rimanere per verificare se state lavorando per raggiungere il vostro obiettivo.

In seguito, sulla base di questo obiettivo, è possibile identificare la propria situazione attuale, che diventa il punto di partenza da cui lavorare. Queste sono le variabili come sono al momento, prima di iniziare il microdosaggio. Annotate questi dati e, dopo il protocollo di microdosaggio, potete confrontarli con l’andamento dei vostri sintomi.

2. Il monitoraggio del microdosaggio vi aiuta a essere consapevoli

Poiché tenete traccia dei vostri progressi ogni giorno, vi costringe a prendervi un momento per riflettere su come stanno andando le cose. Ci si sofferma su come ci si sente, sul proprio stato mentale, sul dolore di cui si soffre o su qualsiasi cosa ci segua. Di solito voliamo durante la giornata, siamo impegnati e non ci prendiamo quasi mai il tempo di riflettere su come è andata la nostra giornata. Di conseguenza, perdiamo l’opportunità di conoscere meglio noi stessi, il nostro corpo e le nostre emozioni.

3. Rendere visibili le modifiche

I cambiamenti che sono sottili e si verificano per lunghi periodi di tempo sono molto difficili da percepire. È come crescere con i bambini. Improvvisamente, sono diventati grandi. Un cambiamento lento ci sfugge, finché all’improvviso non si vede il risultato. Questo può essere fatto anche con il microdosaggio. Il cambiamento personale di solito avviene a piccoli passi. Se non riuscite a vederli, potreste pensare che il microdosaggio non serva a nulla. Fortunatamente, il monitoraggio del microdosaggio può aiutare in questo senso. È uno strumento utile per osservare i piccoli cambiamenti che possono verificarsi durante il percorso di microdosaggio. Questo vi permette anche di reagire e di mantenere alta la vostra motivazione. Potete continuare a svilupparvi e ad avere fiducia nel fatto che continuerete a progredire.

4. Tracciamento del microdosaggio: agire

È già stato detto: il monitoraggio del microdosaggio fornisce gli strumenti per rispondere ai cambiamenti. Questo ha senso: se non si ha un’intuizione, non si può fare nulla con essa. Il monitoraggio del microdosaggio consente di tenere sotto controllo i progressi compiuti. Questo vi permette di reagire immediatamente ai cambiamenti della vostra vita quotidiana e di essere ancora più attivi nel farlo.

tartufi per microdosaggio

Come si possono monitorare i progressi?

Se queste informazioni vi hanno motivato a iniziare a monitorare i vostri progressi, vi starete chiedendo come fare. Ci sono due modi per farlo.

App di tracciamento

Esistono diverse app che consentono di monitorare la propria salute. Potrebbe trattarsi di un’app per la salute in generale, o specificamente per il sonno, l’assunzione di farmaci o un tracker di sintomi/complicanze. Seguire i propri progressi attraverso un’applicazione è comodo, visto che al giorno d’oggi tutti hanno il proprio smartphone a portata di mano. È possibile utilizzare le comodità che l’app già offre, come ad esempio fare semplicemente clic sulle caselle e aggiornare tutto rapidamente. I vostri progressi vengono inoltre immediatamente visualizzati in grafici e panoramiche. L’app può anche ricordarvi di tenere traccia dei vostri progressi. In questo modo, non vi sfuggirà nulla!

Con carta e penna

Se si preferisce non utilizzare un’app, il monitoraggio del microdosaggio può essere fatto semplicemente con carta e penna. A proposito, si può usare un’app come esempio per vedere cosa si può tracciare. Cercate di annotare il maggior numero possibile di sfaccettature. Per quanto riguarda il sonno, tenete anche conto di come vi sentite durante il giorno, sia emotivamente che fisicamente. Se invece volete tenere traccia del vostro mal di testa, annotate, ad esempio, com’è al mattino, al pomeriggio e alla sera, come vi sentite, quanto siete stati attivi e come dormite e mangiate. Valutare ogni elemento in diversi momenti della giornata. In questo modo, potrete tenere sotto controllo il maggior numero possibile di aspetti della vostra salute. Il monitoraggio del microdosaggio è un modo pratico per scoprire l’efficacia del microdosaggio. Trovate un’applicazione pratica nell’Apple Store o nel Google Play Store oppure prendete un blocco note o un taccuino per tenere traccia dei vostri progressi. Più sarete precisi, più ne trarrete vantaggio.

Condivisione sociale

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Reddit

Select a Pickup Point

Questo sito web utilizza i cookie per garantire che tu abbia la migliore esperienza sul nostro sito web.