Come influiscono i funghi psilocibinici sul sonno?

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Reddit

Gli effetti dei funghi psilocibinici sono stati studiati per decenni, ma in che modo i funghi magici influenzano effettivamente il sonno? L’uso dei funghi magici può apportare molti benefici, ma alcune ricerche sembrano indicare che possono disturbare il sonno. Qui di seguito puoi leggere ulteriori informazioni su ciò che si sa sui funghi magici e sul sonno.

L'influenza dei funghi psilocibinici sul sonno

Gli scienziati ritengono che esista un legame tra il sonno e la sostanza psicoattiva psilocibina contenuta nei funghi magici. Quando si utilizzano i funghi magici, il fegato scompone la psilocibina e la converte in psilocina. Si lega quindi ai recettori della serotonina, dopodiché viene prodotta la serotonina. Si tratta di un neurotrasmettitore che influenza l’umore, ma anche il sonno. Pertanto, in molti casi le droghe che alterano la mente causano sogni vividi e intensi.

D’altra parte, è stato dimostrato che la psilocibina induce onde cerebrali più lente (attività a onde lente) nel cervello durante il sonno. Queste onde cerebrali lente si verificano quando si dorme profondamente e sono molto importanti per la memoria e la regolazione delle emozioni. Inoltre, la psilocibina può effettivamente allungare i tempi di ingresso nella fase REM del sonno. Quindi non è ancora chiaro come la psilocibina contenuta nei funghi magici influisca sul sonno.

Possibili effetti positivi della psilocibina sul sonno

In generale, le droghe che alterano la mente hanno un impatto negativo sul sonno. Ma molte persone che fanno uso di psichedelici a scopo ricreativo pensano che possano migliorare il loro sonno. Ci sono anche persone che soffrono di disturbi mentali. Riferiscono che la psilocibina può alleviare i loro sintomi, che spesso disturbano il loro sonno. Ad esempio, si sentono più tranquilli o soffrono meno di ansia.

Tuttavia, non sono state condotte molte ricerche scientifiche che dimostrino che la psilocibina può aiutare a promuovere il sonno in questo modo. Questo potrebbe anche comportare un effetto placebo.

Un modo in cui i funghi possono essere utilizzati per dormire meglio è il microdosaggio. Assumi quindi una dose talmente piccola di psilocibina da non risentire degli effetti di alterazione della mente. Il microdosaggio porta molti benefici. Le persone riferiscono che aiuta a ridurre l’ansia e lo stress, facendole sentire meglio con se stesse. E se ti agiti meno e sei meno teso, addormentarti e dormire spesso va molto meglio. Quindi non ha un effetto diretto sul sonno, ma indirettamente la psilocibina può avere un impatto positivo sul sonno.

La psilocibina può disturbare il sonno?

Poiché gli psichedelici influenzano l’attività della serotonina, possono disturbare il sonno. La serotonina è un neurotrasmettitore che aiuta il cervello a passare da una fase all’altra del sonno. Se la produzione di questa sostanza viene interrotta, potresti non riuscire a entrare nella fase REM del sonno. È proprio in questa fase che si elaborano le emozioni e si riposa bene. Di conseguenza, può influire sulla memoria, sulla capacità di apprendimento e sui processi di pensiero. Questo è simile al fatto che le persone che assumono antidepressivi, come gli SSRI, riferiscono di essere molto stanche ma non riescono comunque a dormire.

Quali sono gli effetti a lungo termine della psilocibina sul sonno?

I funghi sono una droga che altera la mente in modo molto sicuro e che non crea dipendenza. Tuttavia, l’uso di questa sostanza può presentare degli inconvenienti, in quanto può disturbare il sonno. La psilocibina può influenzare i modelli di onde cerebrali in questo senso. Uno studio ha rilevato che i partecipanti che avevano assunto psilocibina mostravano un aumento delle onde cerebrali ad alta frequenza. Questo significa che erano più attenti e svegli.

Ancora non si sa molto dell’influenza della psilocibina sul sonno. Ci sono ancora molte cose che non sappiamo sulla sostanza in sé, su come influisce sul cervello e sulla durata degli effetti. In questo modo potresti essere in grado di inciampare al mattino senza problemi, senza influenzare il sonno della notte.

Microdosaggio per dormire bene?

Il microdosaggio può anche essere una buona opzione per dormire meglio, in quanto può aiutare a contrastare disturbi mentali come ansia, depressione, incertezza, agitazione e stress. Ricorda quindi che è meglio non assumere la dose subito prima di dormire. Molti partecipanti riferiscono che il microdosaggio è stimolante e dà una carica di energia.

Inoltre, il microdosaggio può influire sulla qualità del sonno, anche se si assume una dose molto bassa. La psilocibina può causare maggiori problemi di addormentamento o alterare il ritmo del sonno. Poiché potenzialmente disturba il sonno, il giorno dopo potresti sentirti più stanco. Può anche darsi che l’assunzione di una microdose prima di dormire ti faccia sognare sempre più intensamente, il che non favorisce il sonno.

Se vuoi fare una microdose, prendi la dose al mattino. In questo modo potrai trarre il massimo vantaggio dall’aumento di energia, dal miglioramento della concentrazione e della creatività e da un umore più allegro. Se ti sentirai a tuo agio nella tua pelle e soffrirai meno di ansia o stress, il microdosaggio ti aiuterà molto probabilmente anche a dormire meglio. Dai un’occhiata al nostro negozio per scoprire le varie opzioni di microdosaggio.

Condivisione sociale

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Reddit

Helaas u dient 18 jaar of ouder te zijn om deze website te mogen bezoeken.

Valido dal 15 luglio al 31 luglio.

Risparmia sul tuo acquisto oggi stesso!

10%
SPENTO

Usa il codice qui sotto al momento del checkout per ricevere il 10% di sconto sull’intero ordine.

Purtroppo per visitare questo sito web è necessario avere almeno 18 anni.

Per visitare questo sito web è necessario avere almeno 18 anni.

Hai 18 anni o più?

Purtroppo per visitare questo sito web è necessario avere almeno 18 anni.