Sostenete la vostra resistenza con la coda di tacchino o la panca degli elfi.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Reddit

La coda di tacchino o la panca degli elfi, cos'è?

I funghi sono l’armadietto dei medicinali di Madre Terra. Sono ricchi di composti potenti che possono aiutare a risolvere ogni tipo di disturbo. Probabilmente penserete che questi funghi si trovano in paesi lontani, in foreste esotiche, e non nei boschi del nostro piccolo paese. Ma nulla potrebbe essere più lontano dalla verità. Questo fungo poco appariscente, che cresce sul legno marcio, può essere incontrato durante una passeggiata nei boschi vicino a casa.

In questo blog, potete leggere tutto sulla panchina degli elfi (coda di tacchino) e su come può essere utilizzata.

Una vista familiare: la panchina degli elfi

Nei Paesi Bassi, l’Elfenbankje è uno dei funghi più comuni. Ama crescere sul legno marcio e quasi tutti ne hanno visto uno. Il fungo cresce perpendicolarmente al tronco dell’albero (preferibilmente su alberi a foglia caduca), rendendolo una panchina molto adatta alle fate per sedersi. Se si osserva attentamente, si può notare che la coda di tacchino è in realtà molto bella. È disponibile in tutti i colori, dal bianco, grigio o beige all’arancione o al nero. Forma bande e strisce colorate, a cui si riferisce anche il suo nome latino, Versicolor.

La coda di tacchino può essere mangiata, ma non è molto saporita. Se si desidera utilizzare il fungo fresco, è possibile farne un tè o essiccarlo. È meglio prendere un giovane, sono ancora i migliori con cui lavorare.

Storia della coda di tacchino

La coda di tacchino si trova anche in Estremo Oriente, dove viene utilizzata da migliaia di anni. Le sue proprietà medicinali hanno dato vita a leggende che raccontano di persone che sono diventate immortali assumendo la coda di tacchino. Attualmente sono in corso numerose ricerche sul funzionamento di questo fungo. La maggior parte delle sostanze medicinali si trova nel corpo fruttifero (la parte del fungo che si vede crescere sull’albero).

Questi includono polisaccaridi, antiossidanti, beta-glucani, coriolano e derivati dell’ergosterolo. Queste sostanze possono avere un effetto positivo sull’immunità, possono aiutare a combattere il cancro e la stanchezza e hanno un effetto immuno-modulante (equilibrano il sistema immunitario). Per questo motivo la coda di tacchino è stata tradizionalmente, e lo è ancora oggi, utilizzata per la stanchezza e l’esaurimento, le malattie autoimmuni, le infezioni virali, la malattia di Lyme, il cancro e l’HIV.

Ricerca sul funzionamento della coda di tacchino

Come già detto, la Banca degli Elfi è sotto i riflettori. Gli scienziati sono interessati a far luce sulle proprietà medicinali di questo fungo. Di seguito è possibile leggere ulteriori informazioni su ciò che è ora noto.

Coda di tacchino nel cancro

Ci sono molti funghi che hanno proprietà che possono aiutare a risolvere i problemi immunitari. Nello studio che segue, sono stati scelti 6 funghi non tossici e sono stati esaminati in modo più approfondito per la loro attività antitumorale. Uno di questi era la coda di tacchino. I pazienti di questo studio clinico erano affetti da tumore gastrico, esofageo, colorettale e mammario. Questi studi dimostrano che il sistema immunitario svolge un ruolo nella prevenzione del cancro al seno. Le proprietà della coda di tacchino possono avere un effetto positivo sul decorso clinico del cancro al seno.

Farmaci a base di coda di tacchino

Infatti, è stato sviluppato un farmaco a base di polisaccaridi della coda di tacchino. Un’azienda giapponese l’ha sviluppata appositamente per essere utilizzata durante i trattamenti contro il cancro. Il farmaco PSK può essere utilizzato in diversi tipi di cancro. Gli esperimenti sugli animali e i test in vitro hanno dimostrato che possiede una potente attività antitumorale. Può impedire la diffusione del cancro (inibisce le metastasi) e stimola l’organismo a produrre più cellule killer. Questi sono essenziali per la resistenza.

Diversi studi hanno dimostrato che nelle persone che utilizzano la coda di tacchino, le loro cellule killer sono raddoppiate nel giro di 2 mesi. La PSK può essere utile anche in caso di radioterapia o chemioterapia, per ridurre gli effetti collaterali. Gli studi hanno concluso che il PSK può prolungare la durata di vita dei pazienti affetti da cancro. Questo vale per i pazienti con diversi tipi di cancro.

I benefici della coda di tacchino nelle malattie autoimmuni

La coda di tacchino può anche essere utile in caso di malattie autoimmuni, come la sclerosi multipla, la Guillain Barré, la sclerodermia, il morbo di Crohn o la celiachia. In queste malattie, il sistema immunitario non funziona correttamente. Normalmente, l’immunità garantisce che gli invasori indesiderati, come virus e batteri, non abbiano la possibilità di farci ammalare. In una malattia autoimmune, il sistema immunitario si rivolta contro se stesso e le proprie cellule immunitarie attaccano le cellule normali del corpo. Ciò comporta danni ai tessuti e agli organi. I sintomi variano da condizione a condizione e da persona a persona.

Uno studio del 2008 dimostra che la coda di tacchino può influenzare la resistenza. Le cellule T (cellule helper) svolgono un ruolo importante nelle malattie autoimmuni. Se si lascia che il loro corso sia incontrollato, causano problemi all’organismo. Causano infiammazioni e impediscono agli organi di funzionare correttamente. Altre cellule sono responsabili del controllo dei linfociti T.

L’assunzione di coda di tacchino induce l’organismo a riavviare il sistema immunitario. Questo riavvio renderà le cellule T meno attive e le loro risposte incontrollate diminuiranno. È possibile che i sintomi della malattia autoimmune diminuiscano o addirittura scompaiano.

Per la fatica

Se siete spesso stanchi, anche la coda di tacchino può essere una buona soluzione. Può aiutarvi a ottenere più energia. Le persone affette da stanchezza cronica, HIV, epatite o fibromialgia possono utilizzare questo fungo. Con l’affaticamento, spesso gioca un ruolo anche la riduzione delle difese immunitarie. Le infezioni dormienti, come la Candida Albicans, la malattia di Lyme o lo Streptococco, spesso richiedono molta energia. La coda di tacchino aumenta la resistenza e ha anche proprietà antimicrobiche, antivirali e antimicotiche.

Utilizzo della coda di tacchino

Volete usare la coda di tacchino per malattie, stanchezza o problemi di resistenza? Nel nostro negozio troverete l’estratto di coda di tacchino di Foodspores e le capsule di coda di tacchino di McMyco. La coda di tacchino si può usare tranquillamente, solo se si è ipersensibili ai funghi bisogna fare attenzione.

Condivisione sociale

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Reddit

Select a Pickup Point

Questo sito web utilizza i cookie per garantire che tu abbia la migliore esperienza sul nostro sito web.