Evitare esperienze negative con il microdosaggio

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Reddit
Giovane ragazza con sintomi da covido: difficoltà respiratorie, febbre e respiro corto, tocca la fronte

Come evitare le esperienze negative con il microdosaggio?

Molte persone fanno microdosi con funghi magici o tartufi per sostenere la propria salute. Ma purtroppo sono possibili anche esperienze negative. Questo può accadere se si assume (consapevolmente o inconsapevolmente) una dose maggiore. In questo blog analizziamo cosa si può fare per evitare esperienze negative con il microdosaggio.

Microdosaggio con una dose più elevata

Quando si ricorre al microdosaggio per sostenere la propria salute, si assume una dose molto ridotta di una droga che altera la mente. Questa dose è circa un decimo della dose normale. L’ingestione della sostanza psicoattiva è talmente scarsa da non provocare allucinazioni o altri effetti. Quindi il microdosaggio può essere applicato semplicemente quando si lavora, si studia o si fa esercizio fisico. In circostanze normali, non influisce negativamente sul funzionamento mentale.

La maggior parte delle persone che fanno microdosi sta sviluppando consapevolmente. Per ottenere il massimo beneficio dall’uso di una microdose di funghi magici o di tartufi, la combinano, ad esempio, con la meditazione, la mindfulness o la scrittura di un diario. In questo modo potrete capire meglio quali sono gli effetti del microdosaggio e se ne trarrete beneficio. Tuttavia, ci si può chiedere se una dose maggiore sia più efficace. Tuttavia, le esperienze degli utenti mostrano che è comune che le persone si sentano bene con una dose, ad esempio, di 0,1 o 0,2 grammi. Ma quando assumono una dose di microdosaggio leggermente più alta, hanno esperienze negative.

Tuttavia, è possibile che si riesca comunque a trarre grandi benefici da questo dosaggio più elevato. Ma questo richiederà alcuni aggiustamenti. Se prima meditavate o facevate esercizi di mindfulness, questi possono ancora aiutarvi, ma dovrete dedicare un po’ più di tempo.

Come si possono evitare esperienze negative con il microdosaggio?

Non sono ancora state condotte molte ricerche sul microdosaggio. Eppure è ormai un modo comune di usare funghi magici, tartufi, mescalina o LSD. I dati ottenuti dai sondaggi condotti tra gli utenti non solo dimostrano l’efficacia del microdosaggio, ma rivelano anche come sia possibile utilizzarlo per sostenere la propria salute mentale.

In media si assumono da 0,1 a 0,3 grammi di funghi magici secchi o tartufi. Spesso si sentono bene, sono più produttivi, meno ansiosi o soffrono meno di sintomi come la depressione o l’ADHD. Ma non appena ne prendevano un po’ di più, si sentivano irrequieti, a disagio e poco concentrati. Molti utenti ne sono rimasti delusi. In realtà, queste persone soffrono di una leggera overdose. Gli effetti sono spesso esacerbati perché non erano preparati a queste esperienze negative con il microdosaggio.

Assumere una dose maggiore? Preparatevi!

Medita sempre brevemente prima (o subito dopo) di assumere una microdose? Si tratta di un’abitudine comune a molti microdosatori. In questo modo è possibile potenziare gli effetti positivi della psilocibina (o di qualsiasi altra sostanza che altera la mente). Alcuni praticano la meditazione zen, cantano mantra, scrivono su un diario o camminano in silenzio. Non ha molta importanza il modo in cui si modella il momento contemplativo, ma questi esercizi sono certamente utili per ottenere di più dal microdosaggio.

Il punto è che le persone che hanno aumentato la microdose non hanno adattato i loro esercizi meditativi. Di conseguenza, hanno ottenuto risultati molto diversi da quelli attesi rispetto alla loro dose normale. Anche se si assume una dose così piccola, il raddoppio può comunque provocare esperienze negative. Questo significa che avete bisogno di maggiore consapevolezza e meditazione per affrontare le nuove impressioni.

Per esempio, se siete abituati a meditare per 15 minuti quando avete assunto 0,1 grammi di tartufi magici, potreste raddoppiare a mezz’ora quando avete assunto 0,2 grammi. Più ne prendete, più avete bisogno di riposo e introspezione. Potrebbe essere complicato se non avete tempo per farlo o se la meditazione non fa comunque parte della vostra normale routine di microdosaggio. Ma potrebbe essere necessario se si vogliono evitare esperienze negative con il microdosaggio.

Una donna passeggia nel parco.

Come si possono affrontare le esperienze negative?

È emerso che se si assume una microdose superiore al normale, si possono avere altri effetti. Tra l’altro, questo può accadere quando si aumenta consapevolmente la dose, ma anche quando si assume accidentalmente una quantità maggiore di quella prevista. Le persone riferiscono di essere agitate, di sentirsi sopraffatte e talvolta di avere lievi allucinazioni o sensazioni di disturbo.

Quindi meditare e riposare può essere d’aiuto. Se non avete tempo, potete assumere la dose solo quando siete sicuri di essere tranquilli. In effetti, prendersi questo tempo per se stessi può aiutare a elaborare questi sentimenti e pensieri problematici. In questo modo, potrete trasformare questa esperienza negativa in una positiva.

Può darvi una visione di voi stessi, sia degli schemi di pensiero che dei sentimenti che vi preoccupano. Di conseguenza, la dose più alta potrebbe rappresentare una svolta e farvi progredire. I sentimenti negativi o fastidiosi si dissolvono naturalmente durante la meditazione o la scrittura del diario e da lì si può proseguire il cammino.

Rovesciare un’esperienza negativa

L’assunzione di una dose maggiore non è sempre necessaria. Ma se avete intenzione di farlo, questa dose più elevata di microdosaggio di tartufi o funghi magici potrebbe inizialmente causare esperienze negative. Non dovete considerarlo immediatamente come qualcosa di negativo. Dedicando del tempo alla meditazione o alla consapevolezza, si possono trarre saggi insegnamenti.

Ma perché nascono queste esperienze negative? Purtroppo non si sa ancora molto sul legame tra microdosaggio e questo tipo di reazioni. È possibile che il corpo immagazzini emozioni negative e che gli psichedelici scatenino queste energie emotive immagazzinate. Con la meditazione si elaborano queste emozioni e si può tornare a uno stato di calma. Sta pensando di aumentare la dose? In tal caso, non dimenticate di dedicare un tempo sufficiente alla meditazione o alla mindfulness, in modo da poter elaborare adeguatamente il tumulto emotivo che questo può causare.

Condivisione sociale

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Reddit

Select a Pickup Point

Questo sito web utilizza i cookie per garantire che tu abbia la migliore esperienza sul nostro sito web.